Il 12 aprile apre le porte l’edizione 2016 del Salone del Mobile di Milano, che resterà aperto fino a domenica 16. Il Salone del Mobile è un momento molto importante per le aziende legate all’arredo, al design e all’architettura in genere. Un momento in cui ci si presenta sul mercato, non solo Italiano, con tutto la capacità di creare arredo di qualità di un comparto che negli ultimi anni ha certamente sofferto la crisi dei consumi. Un mercato strettamente legato con quello immobiliare e finanziario per l’accesso al credito.
Tuttavia, anche fra mille difficoltà il settore dell’arredamento ha comunque continuato a esprimere creatività e capacità produttiva mantenendo la produzione di arredamenti sempre ad altissimi livelli. Merito anche dei produttori di arredamento, mobili e designer che hanno sempre avuto un atteggiamento positivo rispetto alle difficoltà del mercato. Molto del successo del Salone del Mobile si deve anche all’attività di FederLegno che ha sempre svolto un’attività di sviluppo e promozione del comparto mobiliero, sempre attenta alle necessità dei produttori e della fiera commerciale dietro il mercato del mobile.
Il Salone del Mobile nelle scorse edizioni ha sempre espresso numeri importanti quanto a numero di aziende espositrici e dimensione delle aree espositive. L’edizione del 2016 non è da meno.
L’edizione 2016 del Salone del Mobile, infatti, vedrà la bellezza di oltre 2.300 espositori che si distribuiranno su un area di oltre 200.000 mq. Interessante anche la presenza di molte aziende estere che evidentemente ritengono il mercato Italiano dell’arredamento ancora un’ottima opportunità per mostrare i propri prodotti e la propria offerta di arredamento.

Come si articola questa edizione del Salone del Mobile

Quest’anno la manifestazione è molto articolata. Infatti oltre al Salone del Mobile vero e proprio c’è anche da visitare il Salone del Complemento d’Arredo, che pensiamo possa offrire una serie di spunti interessanti. Soprattutto perché il mercato ha compreso che anche una piccola casa, o la vecchia casa di famiglia, può diventare un luogo unico grazie a pochi accorgimenti di ristrutturazione e grazie proprio ai complementi d’arredo. Come si dice, spesso la differenza sono proprio i dettagli a farla.
Ma non solo, in contemporanea con il Salone del Mobile ci saranno due spazi dedicati a due luoghi importanti per ogni casa, sia se si arreda, si se si ristruttura, e che spesso fanno la differenza in un acquisto. Stiamo parlando della cucina e del bagno. Il Salone del Mobile 2016 vedrà dunque aprire le porta a due momenti: il primo “Technology For the Kitchen” un salone dedicato alla cucina, al suo arredo e all’utilizzo della tecnologia per rendere quest’ambiente della casa un luogo esclusivo non solo da vivere ma soprattutto da utilizzare. L’altro invece è il Salone Internazionale del Bagno, un’area completamente dedicata all’arredo bagno, al design e alla soluzioni per arredare la parte più intima e personale della casa.
In questa edizione 2016 il Salone del Mobile ha qualcosa da dire anche agli amanti del design che non potranno perdersi lo spazio dal titolo “Nuovi materiali, nuovo design/New Materials, NewDesign”. L’esplorazione di nuovi materiali e di nuove soluzioni non solo di stile ma anche di utilizzo, per la realizzazione di un arredo sempre più innovativo e alla ricerca della perfezione.
Il Salone del Mobile 2016 è un’appuntamento da non perdere per chi ama l’arredo, per chi ci lavora, per chi è curioso di cose belle. Ma è anche un momento per i professionisti, le aziende, i negozi che lavorano con il mercato dell’arredo. Soprattutto è un momento di crescita di idee per i progettisti, come gli architetti, gli arredatori e le imprese in genere. Un momento di creatività e di sviluppo imprenditoriale.
Per tutte le informazioni sul sito del Salone del Mobile trovate tutte le indicazioni.