Cosa succede quando vuoi coprire lo spazio aperto della tua casa con tendaggi o un gazebo, ma non vuoi ricorrere alle solite strutture precarie? L’ideale è dotarti di una copertura addossata, che copra ad esempio il tuo terrazzo sia dalle intemperie invernali che dal battente sole estivo. Questo tipo di strutture sfrutta il supporto del muro portante della tua casa, quindi necessità di due soli pilastri per tenersi in piedi. Inoltre, esso viene montato con una pendenza studiata: non troppa, per non occludere tutto lo spazio dando una sensazione claustrofobia, ma nemmeno troppo poca, per evitare che delle forti piogge lascino tutta l’acqua al centro del tendaggi provocando rotture ed incidenti.

Le più comuni coperture di queste strutture sono realizzate in PVC, un materiale sintetizzato industrialmente, studiato per essere impermeabile all’acqua e agli altri agenti atmosferici come la neve, ma allo stesso tempo capace di fungere da schermo per le radiazioni ultraviolette del sole. Questo tipo di copertura è principalmente adatta ad ambienti a pianta rettangolare o quadrata. Vediamo le principali applicazioni di queste coperture.


Le coperture addossate a casa, per uno spazio adatto a tutte le stagioni

Se la tua casa dispone di uno spazio esterno come un grande patio o un terrazzo spazioso sarebbe un peccato non sfruttarne tutte le potenzialità solo per mancanza di una copertura adeguata. In questo caso ti suggeriamo una struttura addossata in PVC molto classica, con l’aggiunta di pluviali in corrispondenza dei pilastri portanti, in modo da convogliare l’acqua piovana che scorre sulla copertura. Se vuoi rendere il tuo spazio aperto vivibile anche d’inverno allora puoi progettare una struttura più solida su tre lati, con pareti verticali anch’esse in PVC oppure in muratura, magari corredate da finestre a nastro. In questo modo il PVC ti preserverà sia dal caldo che dal freddo, e il tuo patio o il tuo terrazzo diventeranno una comoda e funzionale veranda.

Esercizi commerciali e aziende, come utilizzare le pergole in PVC

L’utilizzo di questi pergolati è consigliato non solo in ambiente domestico, ma anche nei negozi, nella ristorazione e, perché no, nelle industrie.
Nel primo caso, soprattutto per quanto riguarda le boutique eleganti e raffinate oppure gli alberghi di lusso, ti suggeriamo un pergolato con copertura a capotte. Il PVC proteggerà il cliente prima di entrare, e la tradizionale forma a tunnel darà un effetto molto delicato e pieno di stile. In questo caso il convoglio dell’acqua è inutile, poiché già la forma bombata della capotte permette un perfetto scivolamento della pioggia al di fuori del perimetro della struttura. Questo ti permette di progettare anche dei pilastri portanti molto sottili e slanciati, magari di forma tondeggiante.

Anche nella ristorazione può essere utile coprire uno spazio esterno, soprattutto in caso di locali sul mare o molto assolati. In questo caso forse potrebbe fare al caso tuo una delle tante coperture in PVC con bracci retrattili, sempre per ambienti a pianta quadrangolare. In questo modo puoi decidere quanto allungare la copertura, anche in base al numero di tavoli da coprire.


Infine, anche se hai un’industria, i pergolati in PVC sono la soluzione che fa al caso tuo, soprattutto se devi coprire all’occorrenza dei macchinari o dei prodotti che devono stare lontani dalla luce solare diretta. In questo caso le coperture ti serviranno anche nella zona di carico e scarico merci, magari per non far bagnare i prodotti in fase di fornitura o di stoccaggio. Ricorda che sulle coperture addossate in PVC, soprattutto su quelle fisse, puoi anche far montare dei pannelli solari, che contribuiscono al risparmio energetico della tua casa o della tua azienda, anche perché se montate con la giusta pendenza ed esposizione questo tipo di strutture pensili sono in grado di catturare i raggi solari per la maggior parte del giorno.